Lista Desideri
Menu

Patine Vintaj, colora le tue creazioni! Presentazione e tutorial

Patine Vintaj, colora le tue creazioni! Presentazione e tutorial

Le patine Vintaj sono degli inchiostri fantastici creati per colorare i metalli, danno un risultato immediato e sono incredibilmente aderenti anche su metalli lucidi creando splendidi effetti molto duraturi.  Con queste patine non ci saranno più problemi di abbinamento, non sai che metallo scegliere per la tua composizione? Arricchiscila con metalli colorati perfettamente intonati: componenti di minuteria, ciondoli, filigrane tutti da colorare e combinare per creazioni uniche.

Ci sono molte tinte disponibili che si possono mischiare tra loro per creare sempre nuove sfumature, da sole risultano appena lucide, ma si possono verniciare per avere un risultato bello luminoso o al contrario per renderle satinate.

Come si utilizzano?

1. Prima di tutto occorre scuotere con energia i barattoli in modo che la sfera metallica all'interno si muova e misceli perfettamente il colore. Ci si accorge che il colore è ben mescolato quando guardando il barattolo risulta bello uniforme, si vede subito la differenza perchè i colori vintaj tendono a dividersi e se sono lasciati fermi per qualche ora si vede chiaramente la parte col pigmento sul fondo e il siero più in alto.

2. Applicare uno strato leggero a pennello o tamponare la superficie del metallo con una piccola spugna e far asciugare. Se il colore non è abbastanza uniforme basta dare una seconda passata. Il colore aderisce benissimo e asciuga rapidamente quindi è bene risciacquare il pennello in acqua subito dopo l'uso

3. Proteggere il lavoro scegliere la vernice da finitura (lucida o satinata) e passarla sulla parte colorata per rendere durevole il lavoro. Fatto!

Questi colori si prestano bene a diversi usi: in forma coprente, solo come patina o in vari strati.

VERSIONE COPRENTE: per avere un bel colore uniforme occorre stendere l'inchiostro, si consigliano almeno due passate, e lasciare asciugare. Per applicare il colore è bene usare un pennello a setole morbide per evitare che si vedano striature dopo l’asciugatura, per ovviare il problema si può usare una spugnetta ma in questo caso occorreranno più passate. Ecco un esempio di color oro rosa steso in modo coprente:

VERSIONE PATINA PER I PARTICOLARI: per evidenziare i particolare occorre stendere velocemente il colore in uno strato sottile e subito passare con carta assorbente inumidita senza premere troppo in modo da togliere la tinta sui particolari in rilievo che rimarranno così di un color metallo lucido mentre lo sfondo sarà uniformato dal colore che farà da contrasto. Ecco un esempio di color verderame steso in modo da sottolineare i particolari argentati del ciondolo:

NB non sei stato abbastanza veloce a togliere il colore e il risultato non è venuto come speravi? Passa con un po’ di carta abrasiva fine sui decori in rilievo e riuscirai a togliere senza sforzo la patina che è rimasta in eccesso.

VERSIONE A STRATI: si usa per ottenere un colore di fondo uniforme con i dettagli messi in risalto da un secondo colore contrastante. Per realizzare questo effetto occorre stendere il colore di base e far asciugare perfettamente (si consiglia minimo un’oretta anche se il colore al tatto risulta asciutto dopo 1-2 minuti). Successivamente poi stendere velocemente il colore di superficie leggermente annacquato e toglierlo velocemente con la carta assorbente. Ecco un esempio di color verde rame steso uniforme e coprente per il fondo con i dettagli messi in risalto dal color oro bianco:

NB è bene annacquare leggermente il colore perché sarà più facile togliere l’eccesso. In questo caso infatti è meglio non ricorrere alla carta abrasiva in quanto si potrebbe rischiare di togliere anche il colore di fondo.

La verniciatura

Dopo aver applicato il colore è bene proteggerlo con una vernice per evitare che urtando accidentalmente il componente o a causa dell’uso non si rovini lo strato con la patina colorata. A questo proposito sempre della stessa linea ci sono due vernici (opaca e lucida) che sono utilissime come:

  • sigillante ovvero protezione per il colore per evitare che urtando accidentalmente il componente o a causa dell’uso non si rovini lo strato con la patina colorata
  • diluente per le patine usato al posto dell’acqua per dare maggior aderenza al colore
  • protettivo su metalli che sono soggetti ad ossidazione per prolungarne la durata (ad esempio su minuteria dorata o argento chiaro senza nickel) può essere usato infatti anche se non si è stesa la patina sul metallo

Come i colori di questa linea anche le vernici si asciugano entrambe velocemente, non ingialliscono e non si crepano anche dopo un uso prolungato, dopo l’asciugatura sono permanenti.

VERNICE LUCIDA dona quel tocco brillante di metallo nuovo smaltato, si usa per ravvivare i particolari colorati nel metallo, si abbina benissimo a creazioni in argento e dorato, ecco il risultato:

VERNICE OPACA perfetta per lo stile vintage anticato, rende i colori satinati e meno invadenti nella creazione, perfetta per creazioni bronzate stile shabby chic. Ecco il risultato:

Tutti i colori e le vernici sono venduti singolarmente o confezioni risparmio di colori "abbinati" per facilitare l’abbinamento o il lavoro a strati.

Vai all'articolo precedente:Presentazione Resina IWhite e Tutorial Ciondolo Dots Painting
Vai all'articolo successivo:VideoTutorial - Collana con Ciondolo in Metallo Colorato
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image